Master di I livello in Valorizzazione degli spazi culturali e innovazione sociale

Contatto per la Formazione

Indirizzo : Vico Monte della Pietà, 1 - 80138 Napoli

Nome del referente : Stefano Consiglio

Telefono : +39 0812535837

Email : stefano.consiglio@unina.it

Contatto per la Formazione Continua

Email : master.innovazionesociale@unina.it

Luogo della Formazione

FAD (Formazione a distanza)

Condizioni di ammissione

Il Master si rivolge a laureati triennali e magistrali interessati ad acquisire competenze nello sviluppo di progetti ed iniziative di valorizzazione di spazi culturali e che intendono specializzarsi nel campo dell’innovazione sociale. Si rivolge, inoltre, a collaboratori e professionisti di aziende private, istituzioni pubbliche, associazioni, fondazioni ed enti del Terzo settore e non che comprendono la dimensione strategica di questo percorso partecipativo e desiderano formarsi nell’ambito dell’innovazione sociale e della progettazione culturale.
Il Master è, inoltre, indirizzato anche a tutte le realtà impegnate alla valorizzazione degli spazi confiscati alle mafie.
Il requisito di accesso è il titolo di Laurea Triennale (DM 509/99 e DM 270/2004), oppure qualsiasi Diploma di Laurea conseguito ai sensi dei Vecchi Ordinamenti (previgenti al DM 509/1999), oppure qualsiasi Laurea Magistrale (DM 270/2004) o Laurea Specialistica (DM 509/1999).

Termini e data di iscrizione

Le iscrizioni sono aperte; in corso di pubblicazione la proroga della scadenza del bando al 29 marzo 2021

Data di inizio dei corsi

Aprile 2021

Durata

Aprile 2021 - Dicembre 2021

Costo

Il percorso formativo offerto dal Master ha un costo di 2.000 E. La somma potrà essere corrisposta in due rate.

Obiettivo didattico

Il Master di I livello in “Valorizzazione degli spazi culturali e innovazione sociale” (d’ora in poi Master) ha l’obiettivo di formare il profilo dell’esperto in valorizzazione degli spazi culturali, professionista in grado di saper leggere i bisogni sociali, di attivare reti e relazioni e di avviare progetti economicamente sostenibili che puntino alla creazione di valore condiviso sul territorio di riferimento. Il master, inoltre, si propone di formare figure professionali con un mix di competenze che consentano di cogliere le opportunità economiche e sociali delle imprese culturali.
I cambiamenti repentini della società e il superamento dei modelli organizzativi tradizionali stanno portando sempre di più alla nascita di processi collettivi di creazione di valore, grazie ad azioni di valorizzazione dal basso di siti culturali che guardino in maniera contestuale e congiunta al valore sociale generato e al benessere delle comunità e alla creazione di valore economico. Tali processi sono avviati da singoli cittadini o piccoli gruppi e associazioni che in modo attivo e collaborativo e attraverso lo sviluppo di nuove forme di partnership con attori pubblici e privati, impegnano risorse e avviano processi virtuosi di rigenerazione, recupero e riqualificazione di spazi abbandonati (spesso considerati minori, a volte confiscati alla criminalità organizzata).
Tali processi sono in grado di generare innovazione sociale per rispondere così al bisogno di promuovere e tutelare iniziative in ambito culturale, sociale e creativo, colmando un gap del sistema di welfare.

Programma

Il Master si svolgerà nell’anno accademico 2020/2021 interamente a distanza (nel rispetto del regolamento di ateneo per lo svolgimento delle procedure concorsuali per l'ammissione ai corsi di Master di I e II livello, ivi compresa la modalità di iscrizione dei candidati utilmente collocati in graduatoria, e delle relative attività didattiche e formative con particolare riferimento agli esami di profitto e finali - DR/2020/3816 del 20/11/2020) e avrà inizio ad aprile 2021 e termine entro dicembre 2021.
Ha la durata di 1500 ore complessive (articolate in lezioni frontali a distanza, esercitazioni, seminari, project work, tirocinio, prova finale, studio individuale) e attribuisce 60 CFU.

Il Master si articolerà in due fasi:
1) la prima da aprile a luglio 2021 prevede il trasferimento di conoscenze e metodologie attraverso lezioni frontali a distanza, l'utilizzo delle tecnologie del web learning (MOOC), la presentazione di casi e testimonianze (lezioni e seminari) e l’avvio di un project work a partire dalle proprie idee progettuali. Gli allievi, infatti, saranno chiamati ad avvio del corso a mettere a punto un’idea progetto di valorizzazione di spazi culturali in collaborazione con associazioni, cooperative, fondazioni e soggetti del terzo settore partner dell’iniziativa formativa;
2) la seconda fase che terminerà entro dicembre 2021 prevede lo svolgimento del tirocinio e lo sviluppo del project work su idee progettuali per la valorizzazione di siti culturali, per favorire l’apprendimento attraverso le metodologie del learning by doing e del learning by interacting with others.

Il percorso di studio offerto dal Master si articola in quattro aree di apprendimento che corrispondono a 4 moduli:
- Modulo 1: Teorie e modelli dell’innovazione sociale
- Modulo 2: Management ed economia dell’innovazione sociale nei beni culturali
- Modulo 3: Strumenti per l’imprenditorialità culturale e sociale
- Modulo 4: Misurare l’impatto dell’impresa culturale e sociale

Le aree tematiche del Master comprendono: teorie dell’innovazione sociale, terzo settore e sistemi di welfare; imprenditorialità tecnologie e cambiamento; public management, comunità e in¬¬novazione sociale; economia aziendale dell’impresa culturale e bilancio sociale; fundraising e finanza di impatto; modelli di business delle imprese sociali; modelli organizzativi per l’innovazione sociale; gestione delle persone nelle imprese culturali; project management; forme giuridiche e modelli di affidamento delle imprese culturali; modelli di progettazione partecipata dei sistemi territoriali; governo dei beni confiscati; valutazione dell’impatto sociale delle imprese culturali.
Il calendario si articolerà, di norma, in due incontri settimanali a distanza in modalità sincrona e tre lezioni a distanza in asincrono (sulla piattaforma Federica.eu):
- il lunedì dalle 16 alle 18 (introduzione al modulo e presentazione delle lezioni asincrone presenti su Federica.eu);
- tra il martedì ed il giovedì gli allievi potranno fruire (negli orari a loro più congeniali) tre lezioni in formato MOOC presenti sulla piattaforma Federica Web Learning;
- il venerdì dalle 9.00 alle 10.45 il docente che ha curato le lezioni su Federica.eu incontra gli studenti per commentare ed integrare; dalle 11.00 alle 18.00 sono programmati seminari di approfondimento e discussione di casi con professionisti.

Si terranno esami di valutazione per ciascuno dei 4 moduli di insegnamento, con prove individuali.

Esame / Tesi / Stage

Le attività di tirocinio (250 ore), compatibilmente con l’andamento dell’emergenza Covid-19, si svolgeranno in presenza presso strutture partner del Master e/o presso Enti proposti dagli stessi partecipanti del Master o in modalità intramoenia presso il Laboratorio Interdisciplinare di Innovazione Sociale (previa valutazione ed approvazione da parte del Comitato Scientifico del Master).
Coloro che già svolgono, in maniera consolidata, attività professionali attinenti agli obiettivi ed agli insegnamenti del Master, possono fare richiesta di convalida dell'attività di tirocinio (10 CFU).

Sbocchi

L’esperto in valorizzazione degli spazi culturali e innovazione sociale saprà implementare e gestire progetti nell’impresa culturale e sarà in grado di sviluppare e valorizzare dinamiche di innovazione sociale attraverso competenze multidisciplinari, trasversali e sempre più strategiche in un mercato del lavoro in evoluzione dove la coopetizione è più importante della competizione.

Il Master ha come obiettivi specifici di carattere trasversale la valorizzazione dell'approccio multidisciplinare per l'analisi, la progettazione, la gestione e la valutazione di interventi di innovazione sociale realizzati attraverso la valorizzazione di spazi culturali.
Tali obiettivi formativi verranno perseguiti attraverso l'insegnamento di discipline in ambito sociologico, economico-aziendale, giuridico. Gli insegnamenti hanno una forte vocazione laboratoriale e adotteranno approcci didattici interattivi e a forte valenza operativa, al fine di contribuire al trasferimento di conoscenze tecniche, e di metodologie specifiche per lo sviluppo di abilità e competenze pratiche che garantiscano l'occupabilità dei partecipanti.

La partecipazione al Master, oltre all’acquisizione del titolo, garantisce ai partecipanti una serie di opportunità, tra le quali:
- Faculty di professionisti del settore, con cui tessere relazioni, condividere esperienze, confrontarsi per lo sviluppo delle proprie idee progettuali;
- Metodologie didattiche ibride che coniugano diversi format di formazione-intervento e di sviluppo di competenze per l’innovazione sociale (cosiddetto ecosistema della formazione);
- Project work realizzato in collaborazione con gli Enti partner del Master e/o con i propri Enti di provenienza;
- Affiancamento per orientamento e recruiting post Master;
- Convalida di CFU per tutti coloro che intenderanno iscriversi per l’a.a. 2021-2022 al Corso di Laurea Magistrale in Innovazione Sociale, presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Numero minimo e massimo di studenti

min 20 - max 50

Aziende partner

Per la I edizione del Master sono previste collaborazioni, per la realizzazione dei tirocini e project work, con numerose realtà impegnate in progetti di valorizzazione di spazi per iniziative sociali e culturali:
- Ex Fadda (S. Vito dei Normanni Brindisi)
- Farm Cultural Park (Favara – Agrigento)
- Project Ahead (Napoli)
- Fondazione Foqus (Napoli)
- Dedalus Officine Gomitoli (Napoli)
- Impare Fare (Napoli)
- Terra Felix (Caserta)
- Convento Meridiano (Benevento)
- Fondazione Pietà dei Turchini (Napoli e Caserta)
- Associazione Quartieri Spagnoli (Napoli)
- Maestri di Strada – CUBO (Napoli)
- Consorzio CORE – Villa Fernandez (Portici)
- CSI Gaiola Onlus (Napoli)
- Cooperativa la Paranza (Napoli)
- Misenum - Piscina Mirabilis (Bacoli)
- Terra del Mito – Tempio di Serapide (Pozzuoli)
- L’Altra Napoli Onlus Casa di Vetro Forcella (Napoli)
- Le Nuvole (Napoli)
- Casa del Contemporaneo (Napoli)

Il network di organizzazioni pubbliche e private con cui il Master ha all’attivo collaborazioni e protocolli di intesa contribuiscono alla crescita formativa e allo sviluppo delle capacità professionali di ogni partecipante, nel favorire lo scambio di conoscenze e competenze.
 
 
Attualità dalle Formazioni
Virtual Open Day | 27 Maggio

Giovedì 27 Maggio Istituto Modartech invita gli studenti delle scuole superiori,…

Innovazione e Trasformazione Digitale in Diretta: il Futuro Inizia Oggi

L’ Executive Master Digital Transformation e Nuovi Modelli di Business è uno dei…

Corso sui Materiali e le Tecniche della Produzione Artistica - ONLINE FAD

Il corso intende fornire ai partecipanti vari strumenti utili per leggere l’opera…

Corso di Museologia e Museografia - ONLINE FAD

Il corso intende fornire ai partecipanti alcuni strumenti utili per leggere, analizzare…

Corsi Brevi ed Estivi - Programma la tua vacanza a Firenze

Palazzo Spinelli organizza presso le diverse sedi dei corsi brevi ed estivi teorici…

Corso scrittura e giornalismo culturale

Si scoprirà come questi due grandi temi – le frontiere e i legami – vengono raccontati…

Benessere e Sviluppo Sostenibile

Se ne parlerà, mercoledì 5 maggio 2021 dalle h. 17:00 – 19:15, nel corso di “BENESSERE…

Tutte le Attualità dalle Formazioni
Lavorare nella cultura

Scopri tutte le offerte di lavoro e stage nei settori della Cultura, Media e dell'Insegnamento su profilcultura.it

Focus Istituti e Centri di Formazione
AIE Associazione Italiana Editori AIE Associazione Italiana Editori

L'Associazione Italiana Editori, tramite la propria società di servizi EDISER,…

Ca' Foscari Challenge School Ca' Foscari Challenge School

Ca’ Foscari Challenge School è il punto di riferimento dell’Università Ca’ Foscari…

Accademia nazionale d'arte drammatica Silvio d'Amico Accademia nazionale d'arte drammatica Silvio d'Amico

L'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica è stata fondata nel 1936 dallo…

Tutti gli Istituti